I cookie vengono utilizzati per la fornitura dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web l’utente accetta al loro utilizzo.

Tiritera

"...às chiapì, mi te consili..."
el seitava el pover om
e se davergeves bochia
per tirar 'n poch el flà
el seitava sconsolà
"...às chiapì, mi te consili...".
El lo féva en bona fé
ma el n'à fat 'na tiritera.
Fin che en dì ghiai dit putèl
mi son vèclo, no svampì
se te spieghies, mi chiapisi".
L'è restà de stuch, paonaz,
forsi, forsi el l'à chiapìda
che i consili i se domanda,
che spighiarse saria meio,
che ca vecla tiritera,
l'era da desmenteghiar.
Tiritera

"...hai capito,  ti consiglio..."
ripeteva il pover'uomo
e se aprivi solo bocca
per tirare un poco il fiato
insisteva sconsolato:
"...hai capito,  ti consiglio...".
Lo faceva in buona fede
ma ne ha fatto una  tiritera.
Finché un dì gli ho detto:
io son vecchio, non svampito
se ti spieghi, io capisco".
E' rimasto di stucco, paonazzo,
forse, forse l'ha capita
che i consigli si domandano,
che spiegarsi sarebbe meglio,
e che quella vecchia tiritera,
era da dimenticar.
© 2019 a cura di Gino Ruffini

Search