I cookie vengono utilizzati per la fornitura dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web l’utente accetta al loro utilizzo.

Le stagion

L'Invern l'è néo, silenzi e bote compagnia
al chiaut, dent el tinèl, al crepitar del foch.
La Primavera coi fiori al nasser la ensomia
col fum dei fogolari chel va su aut en ziel.
L'Està no la me plas, el chiaut el schiara via
a cerchiar posti freschi endò poder dormir.
L'Autun coi so colori per mi l'è 'na magia
en lamp che el passa via, pò torna amò l'Invern.
Le stagioni

L'inverno è neve, silenzio a volte compagnia
al caldo, dentro il tinello, al crepitar del fuoco.
La Primavera con i fiori al nascere assomiglia
con i fumi dei focolari che salgono alti in cielo.
L'Estate non mi piace, il caldo scaccia via
a cercar posti freschi dove poter dormire.
L'Autunno con i suoi colori, per me è una magia
un lampo che corre via, poi torna ancor l'Inverno.
© 2019 a cura di Gino Ruffini

Search