I cookie vengono utilizzati per la fornitura dei nostri servizi. Utilizzando il nostro sito web l’utente accetta al loro utilizzo.

Chianocial

Sora al mont a vardar giò
con chel  chianocial antico
tut dorà ma massa lonch
per noi crie che strupà n'ocio
esploraven l'autra sponda
che a Orient el Nós bagnava.
Me ricordi el séghiador
su chél prà, la via, lontan
con la fauc dal fil d'arzent
rinnovà de tant en tant
da 'na preda che spandeva
chéi diamanti fati d'aca
chéle goce de cristal.
Cannocchiale

Sopra il monte a guardar giù
con quel cannocchiale antico
tutto dorato ma troppo lungo
per noi bimbi che chiuso un occhio  
esploravamo l'altra sponda
che a Oriente il Noce bagnava.
Mi ricordo il falciatore
su quel prato, là, via, lontano
con quella falce dal filo d'argento
rinnovato di tanto in tanto
da quella cote che spandeva
quei diamanti fatti d'acqua
quelle gocce di cristallo.
© 2018 a cura di Gino Ruffini

Search